• Coming Soon...

Il Blog di Lucy

Quando e come utilizzare l’olio di Neem

La principale caratteristica dell’olio di Neem è la sua capacità di combattere i parassiti. Tuttavia si presta anche ad altri utilizzi; non a caso l’altro nome dell’albero del Neem è Arishta, che vuol dire “albero che cura tutte le malattie”.

La pianta

L’olio di Neem viene estratto per pressatura dei frutti e dei semi dall’albero Azadirachta indica, una pianta sempreverde nativa dell’India e della Birmania, ma ormai introdotta anche in varie regioni tropicali del pianeta.

Curiosità

L’albero raggiunge l’altezza di 30 metri, cresce velocemente, richiede poche cure e fornisce ombra tutto l’anno. Proprio per queste sue caratteristiche è stato introdotto in molte zone desertiche per contrastarne l’avanzamento.

Proprietà

In India lo chiamano “la farmacia del villaggio” per le sue innumerevoli proprietà.

La pianta contiene un composto chiamato AZADIRACTINA che fornisce al Neem proprietà antiparassitarie e parrebbe anche antibatteriche e antifungine, anche se queste ultime due non sono state ancora adeguatamente provate. Purtroppo l’olio ha un odore sgradevole, quindi se non riuscite proprio a sopportarlo, provate a mescolarlo con altri oli (ad esempio l’olio di mandorle) e qualche goccia di un olio essenziale.

Come si può utilizzare

1- Sulla PELLE secca o come impacco per i CAPELLI secchi

Ha proprietà idratanti ed emollienti grazie al suo alto contenuto in acido oleico e vitamina E. Per questo ha spiccate potere antiossidante e nutre la pelle a fondo. Può essere usato per prevenire e attenuare le rughe e i segni di smagliature e cicatrici.

Aiuta a combattere la forfora, se addizionato allo shampoo, e può essere utilizzato come trattamento per i pidocchi, preventivo o curativo. In quest’ultimo caso applicatene circa un cucchiaio sul cuoio capelluto, massaggiate e lasciate agire per circa 1 ora prima di risciacquare. Ripetete il trattamento ogni tre giorni per due settimane.

2- Sulle scottature, sulle punture di insetti o per curare le impurità tipiche dell’acne

E’ lenitivo, contrasta rossore e prurito e contribuisce a normalizzare la produzione di sebo. Applicatene una piccola quantità nelle zone interessate.

3- Per contrastare la micosi delle unghie o per curare l’herpes labiale

Potrebbe rivelarsi efficace anche in questi casi! Provate ad applicarne una goccia sulla zona interessata due volte al giorno.

4- Come antiparassitario naturale per gli animali domestici

Applicatene due o tre gocce ogni due o tre settimane. Si raccomanda di applicarlo la sera in quanto è fotosensibile e se esposto al sole perde molte sue proprietà.

5- Contro le zanzare

Inseritene qualche goccia in un diffusore di essenze insieme con un pò di acqua, o massaggiatelo direttamente sulla pelle per allontanare le zanzare.

Controindicazioni

Si tratta di un olio, per cui non presenta grosse controindicazioni. Tuttavia, un utilizzo prolungato nel tempo, potrebbe causare sensibilizzazioni della pelle con la comparsa di rossori o sfoghi. E’ sconsigliato il suo uso in gravidanza.

Bibliografia

Wikipedia

Macrolibrarsi

My personal Trainer

Canale youtube Portale del Verde

Viver Sano

Viver Sano

GreenMe

Coltivazione Biologica

LOVE IT. SHARE IT.

olio di neem, olio di neem antiparassitario, olio di neem azadiractina, olio di neem cani e gatti, olio di neem capelli, olio di neem forfora, olio di neem pelle, olio di neem punture insetto, olio di neem scottature, usi e proprietà olio di neem

Be Kind,
Be Creative,
Be Beautiful.

Lucy In The Box -  All rights Reserved 2018 Privacy Policy Cookie Policy